Un piccolo lander lunare chiamato SLIM dell'Agenzia Giapponese JAXA, il 26 Agosto prossimo atterrerà sulla superficie della Luna

La Japanese Aerospace Exploration Agency (JAXA) si sta preparando a inviare la missione Smart Lander for Investigating Moon (SLIM), sulla luna su un razzo H-2A il 26 agosto. SLIM come suggerisce il suo acronimo è un piccolo lander lunare, ma con grandi ambizioni. Lo scopo principale del lander, alto 2,4 metri, largo 2,7 metri e profondo 1,7 metri, è quello di dimostrare tecniche di atterraggio lunare accurate. Queste contribuiranno a rendere più accessibili le aree più impegnative di atterraggio sulla Luna.

Il punto di atterraggio e le caratteristiche di SLIM

SLIM mirerà ad atterrare entro 100 m dal suo punto di destinazione. Questo è fondamentale, poiché la missione mira a un atterraggio all’interno del cratere Shioli. Questo è un cratere d’impatto giovane, largo 300 m all’interno del Mare Nectaris, a 13 gradi di latitudine sud e 25 gradi di longitudine est. Il sito è stato scelto utilizzando i dati osservativi dell’orbiter giapponese SELENE (Kaguya), lanciato nel 2007.

JAXA afferma che gli atterraggi di precisione diventeranno vitali in futuro. Man mano che la conoscenza del Sistema Solare da parte dell’umanità cresce, l’accesso a siti specifici ed interessanti sarà necessario per far progredire la nostra conoscenza. La missione è inoltre un test che JAXA spera possa aiutare ad accelerare l’esplorazione spaziale con l’uso di sistemi più leggeri. L’architettura SLIM potrebbe rendere più economico l’atterraggio sulla Luna e sui pianeti. Risparmiare peso, permette di utilizzarlo per i carichi scientifici, oppure portare dei campioni.

SLIM peserà 590 chilogrammi al momento del lancio. Circa due terzi della massa è costituita da carburante. Il veicolo spaziale è dotato di un radar di atterraggio per la sua discesa sulla superficie lunare. Inoltre utilizzerà la navigazione con corrispondenza di immagini e il rilevamento degli ostacoli. L’impatto dell’atterraggio verrà assorbito utilizzando una base in schiuma di alluminio frantumabile. 

Le attività sulla Luna

Una volta sulla Luna, impiegherà una fotocamera multibanda per valutare l’ambiente mineralogico locale. Presterà particolare attenzione per l’olivina, che potrebbe essersi originata nel mantello lunare. Il lander lunare SLIM trasporta anche un piccolo array di catarifrangenti laser. Al viaggio lunare si unirà anche la missione di imaging e spettroscopia a raggi X, o XRISM. La missione collaborativa JAXA-NASA che prevede anche la partecipazione dell’Agenzia spaziale europea (ESA). SLIM sarà il primo tentativo di atterraggio lunare dell’agenzia spaziale JAXA. Un lander lunare privato giapponese, Hakuto-R, ha raggiunto l’orbita lunare all’inizio di quest’anno ma si è schiantato durante il suo tentativo di atterraggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *