Noise of Summer il quinto lancio di Firefly Aereospace

AstropillsCuriosità

Il razzo Alpha è stato lanciato per la quinta volta nella mattinata di giovedì 4 luglio, inviando in orbita otto CubeSat. La missione, che Firefly Aereospace ha chiamato Noise of Summer è partita dalla base spaziale Vandenberg in California alle 04:04 GMT. Il lancio ha ritardato di due giorni rispetto a quanto inizialmente previsto. Il primo tentativo effettuato martedì mattina 2 luglio fu annullato a causa di problemi con le attrezzature di supporto a terra. La Firefly ha impiegato un giorno per analizzare il problema (rif.).

Noise of Summer e gli otto CubeSat

Noise of Summer ha inviato otto Cubesat verso l’orbita terrestre bassa in cima all’Alpha alto 29 metri. I piccoli veicoli spaziali sono stati selezionati tramite la Cubesat Launch Initiative della NASA. Questa divisione dell’agenzia americana mira ad aiutare ad aprire la strada allo spazio per i satelliti sviluppati presso college, università e organizzazioni non-profit. Gli otto CubeSat lanciati durante sono stati sviluppati dall’Università dell’Arizona, del Kansas, del Maine e di Washington. Gli altri restanti sono stati progettati da una no-profit Teachers in Space e da due strutture della NASA il Johnson Space Center e l’Ames Research Center.

Tutti e otto avrebbero dovuto dispiegarsi entro 55 minuti dal lancio. Circa un’ora dopo il decollo, Firefly ha confermato che sette si erano effettivamente separati come previsto. Il team della missione stava ancora lavorando per determinare se anche il veicolo spaziale dell’Università dell’Arizona, noto come CatSat, si fosse dispiegato.

Noise of Summer di Firefly Aereospace è stato progettato anche per dimostrare la capacità dell’azienda di rispondere rapidamente a una direttiva di lancio. “La società ha condotto la missione come un’altra operazione spaziale reattiva. Questa include il trasporto della carenatura del carico utile alla rampa di lancio e il suo accoppiamento al razzo Alpha di Firefly entro poche ore dal decollo programmato“, ha scritto Firefly nella descrizione della missione (rif.).

Le missioni di Firefly Aereospace

Firefly è pratica di queste attività accelerate. A settembre 2023, ad esempio, la società ha lanciato la missione Victus Nox per la US Space Force appena 27 ore dopo aver ricevuto l’ordine ufficiale. Il più rapido turnaround del genere per qualsiasi missione di sicurezza nazionale, secondo la società. Il razzo Alpha ha debuttato a settembre 2021, in un volo di prova che è fallito poco dopo il decollo. La seconda missione del razzo, nell’ottobre 2022, è stata un successo parziale. Portò in orbita sette satelliti ma li dispiego troppo bassi.

Il volo numero quattro, lanciato il 22 dicembre dell’anno scorso, è stato più un misto di cose. Il razzo ha consegnato il suo carico utile, un’antenna elettronicamente orientabile sviluppata dal gigante aerospaziale Lockheed Martin, all’orbita terrestre bassa, ma non ha raggiunto l’orbita target. Tuttavia, Lockheed Martin è riuscita a completare con successo i principali obiettivi della sua missione, tra cui la rapida messa in servizio del satellite, ha scritto Firefly in un aggiornamento sulla missione a febbraio (rif.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *