La sonda giapponese SLIM della JAXA atterrerà sulla Luna il 19 Gennaio prossimo. Se tutto andrà bene sarà la 5° nazione a riuscirci

La sonda giapponese SLIM atterrerà sulla Luna a Gennaio

Resto del mondowenHop

Se tutto andrà secondo i piani, la sonda giapponese SLIM entrerà nella storia dell’esplorazione atterrando sulla Luna a metà del prossimo mese. La Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) ha annunciato che l’obiettivo dell’atterraggio lunare della Smart Lander for Investigating Moon è il 19 gennaio.

Il piano prevede che SLIM inizi la sua discesa verso la luna il 19 gennaio intorno alle 15:00 GMT. Il touchdown, che segnerebbe il primo atterraggio morbido sulla Luna per un veicolo spaziale giapponese, è previsto circa 20 minuti dopo.

Il viaggio verso la Luna della sonda SLIM

La sonda SLIM lunga 2,7 metri è stata lanciata a bordo di un razzo giapponese H-2A insieme a un telescopio spaziale a raggi X chiamato XRISM il 6 settembre. XRISM è stato schierato nell’orbita terrestre bassa, mentre SLIM ha iniziato il suo viaggio per la luna.

La sonda giapponese SLIM entrerà nell’orbita della Luna il giorno di Natale. Qui trascorrerà quasi un mese a prepararsi per il suo tentativo di atterraggio. Un successo renderebbe il Giappone la quinta nazione a mandare una sonda sulla Luna, dopo l’Unione Sovietica, gli Stati Uniti, la Cina e l’India. Questo atterraggio potrebbe anche aprire le porte a imprese esplorative ancora più ambiziose in futuro.

“SLIM mira a ottenere un atterraggio preciso con una precisione inferiore a 100 metri”, hanno scritto i funzionari della JAXA in un aggiornamento (rif.). “Ciò segna un atterraggio di precisione senza precedenti su un corpo gravitazionale come la Luna. Prevediamo che i risultati contribuiranno ai programmi come l’esplorazione spaziale internazionale che sono attualmente in studio”, hanno aggiunto.

Gli strumenti a bordo

SLIM trasporta anche due minisonde, entrambe le quali si schiereranno sulla superficie lunare dopo l’atterraggio. Il duo fotograferà il sito dell’atterraggio, aiuterà il team SLIM a monitorare lo stato della sonda e fornirà un sistema di comunicazione indipendente diretta con la Terra.

Il tentativo di atterraggio sulla Luna della sonda SLIM non sarà il primo per un veicolo spaziale giapponese. Un iniziativa privata era stata avviata all’inizio di quest’anno. Quel veicolo spaziale, il lander Hakuto-R, costruito dalla società ispace con sede a Tokyo, ha raggiunto con successo l’orbita lunare, ma si è schiantato durante il tentativo di atterraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *